PREVISIONI METEO DAL 28 AL 30 GENNAIO 2020: NUVOLOSITÀ IRREGOLARE CON DEBOLI PIOGGE ASSOCIATE NELLE AREE A CONFINE CON IL LAZIO. VENTI FORTI OCCIDENTALI, CON RAFFICHE DI BURRASCA SUI CRINALI APPENNINICI.

Un momentaneo indebolimento dell'anticiclone alle nostre latitudini favorisce il progredire, da nord-ovest, di un vortice depressionario il cui centro, in giornata, si posizionerà sull'Islanda. La depressione tenderà a sprofondare verso l'Europa, lambendo la nostra Penisola e favorendo un peggioramento del tempo soprattutto sulle regioni centro-settentrionali.

Martedì 28 gennaio. Nella giornata odierna, una veloce perturbazione attraverserà la nostra regione. Fin dal mattino i cieli saranno irregolarmente nuvolosi, con nuvolosità più compatta sulle aree a confine con il Lazio dove, nelle ore centrali della giornata, sono attese precipitazioni di debole intensità. Qualche fenomeno precipitativo è previsto anche nelle aree interne che assumerà carattere nevoso sulle cime più alte della dorsale appenninica. Ampie schiarite sono previste a partire dalla serata. Le temperature sono attese in ulteriore lieve aumento, soprattutto lungo il litorale. I Venti, prevalentemente sud-occidentali, saranno di forte intensità e localmente anche di burrasca soprattutto sulle creste montuose. Mare molto mosso.

Mercoledì 29 gennaio. La giornata di mercoledì  sarà caratterizzata da residua instabilità nelle aree interne,  con nuvolosità a cui sarà associato qualche debole fenomeno sui settori nord-occidentali. Lungo il litorale e nelle aree subappenniniche  assisteremo ad ampie schiarite e tempo più stabile. Temperature in lieve aumento con massime che sfioreranno i 17 gradi lungo il litorale. Venti tesi sui crinali, moderati altrove e prevalentemente occidentali. Mare molto mosso.

 

Giovedì 30 gennaio. La giornata di giovedì vede generali condizioni di tempo asciutto e soleggiato. Dal pomeriggio è previsto un aumento della nuvolosità a partire dai comparti occidentali che diverrà, man mano, più consistente, portando deboli precipitazioni durante la notte. Le temperature rimarranno stazionarie.