+39 0862 433012 / 433073
Fax: +39 0862433089
cetemps@strutture.univaq.it

Il triennio 2018-2020 vedrà il CETEMPS impegnato nel nuovo Progetto Speciale dal nome “Enviro-PEEX on ECMWF: Pan-Eurasian EXperiment (PEEX) Modelling Platform research and development for online coupled integrated meteorology-chemistry-aerosols feedbacks and interactions in weather, climate and atmospheric composition multi-scale modelling”, realizzato in connessione con diversi progetti di ricerca europei e nazionali, nonché in stretta collaborazione con Università e istituti di ricerca europei distribuiti tra Russia, Finlandia, Danimarca, Ucraina, Turchia e Kazakistan, già coinvolti nelle attività di ricerca e sviluppo dei progetti Enviro-HIRLAM/HARMONIE e PEEX-Modelling-Platform.
In figura è rappresentato l’approccio “accoppiamento senza soluzione di continuità” (seamless coupling) a diverse dimensioni sul quale è incentrata la piattaforma modellistica (Modelling Platform) PEEX.

Rappresentazione dell’approccio “seamless coupling” della Modelling Platform PEEX con la gerarchia di modelli a multiscala per diversi elementi del sistema Terra, integrati col sistema di osservazione

Gli scopi del progetto Enviro-PEEX sono: (i) il miglioramento della previsione numerica del tempo meteorologico con meccanismi di retroazione (feedback) a breve termine del particolato atmosferico (aerosol) e chimica sulla formazione e sviluppo delle variabili meteorologiche; (ii) il miglioramento della previsione della composizione atmosferica con previsioni meteorologiche integrate on-line e feedback a due vie (two-way feedback) tra aerosol/chimica e meteorologia; (iii) l’accoppiamento di aerosol e chimica nella modellizzazione del Sistema Terrestre, con l’obiettivo di una descrizione più realistica di aerosol e relativi processi microfisici e il loro effetto sui flussi radiativi e sulle nuvole; (iv) una maggiore comprensione e abilità nella previsione dei processi chimici e fisici relativi alla formazione e crescita di particelle atmosferiche.

Il ruolo di CETEMPS nel progetto sarà quello di contribuire a valutare l’influenza degli aerosol sulle previsioni meteorologiche ad alta risoluzione Enviro-HIRLAM/HARMONIE; scegliere i casi studio per capire come le aree metropolitane selezionate influenzano la formazione e lo sviluppo dell’isola di calore urbana; effettuare test di sensibilità e valutazione per diverse situazioni meteorologiche ed episodi di rilascio accidentale a breve termine (esplosioni industriali, impianti di stoccaggio di petrolio, prodotti chimici e munizioni, incidenti dovuti al traffico) e lungo termine (incendi) ed emissioni continue (fonti industriali e di trasporto, centrali termoelettriche) a scala regionale, subregionale e urbana.

Coordinatrice e riappresentante per CETEMPS all’interno del progetto Enviro-PEEX, la Prof.ssa Rossella Ferretti, docente presso l’Università degli Studi dell’Aquila e responsabile della linea di ricerca di Modellistica Meteorologica.

Autori dell’articolo: Ida Maiello, Rossella Ferretti, Frank Marzano.